Collecting Application.International settings

«The aim of our project is to collect and publish the list of regional settings used in different language Excel versions. Some of these settings come from Windows, others are defaults of Excel, so we need the help of users who can send us their “real world” settings.
We believe this collection could be a great help for those developing international applications in Excel.»

Link | Pubblicato il di | Contrassegnato | Lascia un commento

Office 2010

Ci siamo quasi! Il conta-giorni-alla-rovescia è scattato:

Office 2010

Pubblicato in Office 2010 | Lascia un commento

Una ripartenza di un avvio che non c’è stato

Che Windows Live Writer mi assista.

La pigrizia e gli strumenti invero rudimentali che ho usato sino a ora per questo blog che non è ancora blog non mi hanno certo favorito.

Fusse che fusse?

Pubblicato in Test | Lascia un commento

Fool Screen

Sto ascoltando la dolente e fascinosa voce di Billie Holiday mentre prendo appunti con OneNote 2007 quando improvvisamente sorge in me l’insano desiderio di operare a schermo intero. Istintivamente premo il tasto [ F11 ] e Billie, beffardamente, attacca:

I’m a fool to want you
[ … ]
I’m a fool to hold you

Hai ragione, Billie, sono proprio stupido a volerlo. È anche inutile che lo tenga premuto, tanto con OneNote 2007 il tasto [ F11 ] esegue il comando Full Page View, non Full Screen.

Pazienza! Ma sarà possibile o no, operare a schermo intero? E, soprattutto, sarà possibile in breve tempo ottenere una risposta a questa domanda? Inoltre, quali applicazioni, fra quelle con le quali opero abitualmente, hanno questa funzione e, in tal caso, qual è il relativo Tasto di scelta rapida? Mi chiedo anche se mi conviene pormi queste domande proprio adesso…

I know it’s wrong, it must be wrong

Grazie, Billie, è vero, è proprio il momento sbagliato. Per cui rimando l’indagine, non senza prima velocemente creare nel mio Notebook di OneNote 2007 una nuova Sezione alla quale tornare, si spera, con le risposte:

 

  • Progetti
    • WEB
      • spdmb
        • Blog
          • Fool Screen

Eccomi di ritorno.

Nella guida in linea di un’applicazione generalmente non è improbabile trovare risposta alla domanda “ Come si fa una certa cosa? ”. È invece impresa ardua ottenere da una guida ragionevolmente onesta la risposta a “ la tua applicazione sa fare la tal cosa? ” quando non la sa fare.

Ho spesso constatato che le guide, in questi casi, diventano omertose, reticenti, fino al punto, sospetto, di arrivare a ostacolare a bella posta l’indagine. Pudore? Orgoglio offeso? Gioco di squadra? Le guide, si sa, non sono l’applicazione. A volte pare che neppure la conoscano e che millàntino una intima relazione con essa. Soffrono forse di complesso di inferiorità nei suoi riguardi? Oppure si tratta di gelosia? Forse amano a tal punto la loro applicazione da volerne mostrare solo i lati positivi e s’inalberano, pur mantenendo un’apparente oggettività, quando le si sollecita con domande imbarazzanti o, peggio, delle quali non conoscono la risposta. Allora si comportano come quegli studenti che hanno capito che sotto esame l’importante è parlare, di qualsiasi cosa ma parlare. Meno conosce la risposta più pagine una guida propone; preoccupandosi di individuare quelle più verbose e meno significative ai fini della nostra ricerca.

Trovare una guida che affermi papale papale che la sua applicazione non sa fare una certa cosa è veramente raro.

Vediamo quindi come si comporta la Guida in linea di OneNote 2007 nel caso del nostro… Fool Screen.

Intanto conviene subito considerare che è in bella mostra nella barra dei menù un pulsante il cui Tooltip recita “ Full Page View (F11) ”. Si sa, Page non è Screen. Così quando ho premuto quel tasto ho ottenuto non che la finestra dell’applicazione si ingrandisse a pieno schermo mostrando solo l’area “ Client ”, quindi nascondendo la Barra dei menù e quella di Stato e, eventualmente, anche tutte o solo alcune Barre degli strumenti — perché questo è ciò che si intende, generalmente, visualizzazione a schermo intero —; così dall’area “ Client ” è scomparso tutto tranne le Barre degli strumenti e la Pagina. Ovvero la porzione di pagina visibile in base alle dimensioni attuali della finestra. Il che vuol dire che se la finestra dell’applicazione è molto piccola vedrò una porzione piccola della pagina, altro che “ Full ”! Diciamo che si tratta piuttosto di una visualizzazione della sola pagina, una “ Page Only View ”, insomma. Bello, utile, me ne ricorderò se e quando dovesse farmi comodo. Mi scoccia solo che per ottenere questa visualizzazione si debba usare il tasto [ F11 ] che nelle mie dita è associato alla visualizzazione a schermo intero. Associazione arbitraria, azzardata e illegittima? Lo vedremo presto.

Resta aperta la questione se è possibile questa benedetta visualizzazione a schermo intero, perché non c’è modo di far sputare alla guida una confessione nemmeno sotto tortura. Se è possibile, non si sa come. Se non lo è, non è dato saperlo con certezza assoluta.

Tutto sommato potrei accontentarmi della visualizzazione a tutto schermo della finestra dell’applicazione, associata alla visualizzazione della sola pagina. Ovviamente intendo ottenere questo con una combinazione di tasti, non col mouse, perché mentre scrivo non vorrei allontanare le dita dalla tastiera. “ Basterebbe ” quindi la sequenza:

[ Alt ]+[ Barra spazio ],[ n ] ( La lettera “ n ” della parola “ Ingrandisci ” )
[ F11 ]

Per tornare alla visualizzazione precedente:

[ Alt ]+[ Barra spazio ],[ r ] ( La lettera “ r ” della parola “ Ripristina ” )
[ F11 ]

Una combinazione di ben quattro tasti! Un po’ troppi, per i miei gusti. Il peggio è che si tratta di una combinazione di tasti dipendente dalla localizzazione del sistema operativo. Inoltre sono due combinazioni diverse, una per l’“ andata ” e una per il “ ritorno ” alla cosiddetta visualizzazione “ windowed ” mentre io, invece, preferirei con un solo tasto, e sempre e solo quello, ottenere entrambe le funzioni.

Questa mia aspettativa non è poi così assurda. Per rendersene conto si può esaminare la seguente tabella, che ho preparato allo scopo di fornire una panoramica di come e se viene offerta da alcune applicazioni la funzione “ Schermo intero ”.

 

Applicazione
Eventuale funzione ottenibile col tasto [ F11 ] )

Possiede la visualizzazione a Schermo intero?

Se sì, con quale combinazione di tasti la si attiva?

Se sì, con quale combinazione di tasti si ripristina la visualizzazione normale?

Microsoft® Document Explorer 8

Alt+Shift+Enter

Alt+Shift+Enter

Microsoft® Office Access 2007
[ F11 ] Open/Close Shutter Bar )

No

Microsoft® Office Excel 2007
[ F11 ] Insert Chart )

N/D
( Ma personalizzabile )

Esc

Microsoft® Office OneNote 2007
[ F11 ] Full Page View )

No

Microsoft® Office Outlook 2007
[ F11 ] Search address book )

No

Microsoft® Office Picture Manager

No

Microsoft® Office PowerPoint 2007

No

Microsoft® Office Project 2007
[ F11 ] New Blank Project )

No

Microsoft® Office Publisher 2007

No

Microsoft® Office Visio 2007
[ F11 ] Open the Font tab in the Text dialog box )


( Ma è un’altra cosa )

F5

F5
Esc

Microsoft® Office Word 2007
[ F11 ] Command: NextField )


( Ma è un’altra cosa )

N/D
( Ma personalizzabile )

Esc

Microsoft® Reader

F11

F11

Microsoft® Virtual PC 2004

 

 

 

  • Finestra della Macchina virtuale

Right Shift+Enter

Right Shift+Enter

Microsoft® Visual Studio 2005 Professional Edition

Alt+Shift+Enter

Alt+Shift+Enter

Microsoft® Windows® Internet Explorer® 7

F11
Alt+Enter
Alt+Shift+Enter

F11
Alt+Enter
Alt+Shift+Enter

Microsoft® Windows Media Player 11

F11
Alt+Enter
Alt+Shift+Enter

F11
Alt+Enter
Alt+Shift+Enter

Microsoft® Windows® XP Professional Service Pack 2

 

 

 

  • Esplora risorse

F11

F11

  • Prompt dei comandi

Alt+Enter
Alt+Shift+Enter

Alt+Enter
Alt+Shift+Enter

Pubblicato in Interfaccia utente | Lascia un commento

Buon San Valentino, Windows!

Capisco. Fa ridere anche me scrivere “Buon San Valentino, Windows!”, ma che ci volete fare… Venti anni della mia vita, tutti passati insieme a “lui”, se permettete, meritano di essere celebrati in qualche modo.

Se aggiungo poi quelli degli schermi neri (o ambra) gli anni diventano trenta, maledizione!

Così ho pensato di condividere con voi che mi leggete queste due istantanee che sono significative anche per il fatto che l’installazione in una Macchina Virtuale di Microsoft Virtual PC 2004 l’ho fatta partendo dai dischetti ( o minidischi, o floppy, o come preferite chiamarli ) da 3"½ e 720KB originali, da me gelosamente conservati.

Dopo venti anni di giramento di palline di non so più quanti mouse fa piacere ricordare i colleghi che all’epoca invitavano a non perdere tempo dietro quell’“inutile programmino”.

Pubblicato in oldware | 1 commento

Calcolare con OneNote 2007

C’è poco da dire, la possibilità di effettuare calcoli nelle pagine di OneNote è veramente una manna dal cielo. Sarà anche il « one percent for art », come dice Chris Pratley <http://blogs.msdn.com/chris_pratley/archive/2006/02/27/540366.aspx>, ma è un uno percento veramente pesante. Più « panem » che « circenses » <http://it.wikipedia.org/wiki/Panem_et_circenses>.

Peccato che sia la caratteristica stessa che la relativa documentazione siano piuttosto ben nascoste.

Mi sono accorto della sua esistenza notando la presenza dell’opzione « Calculate mathematical expressions automatically » nella categoria « Editing » della voce di menù:

Tools > Options…

Appena l’ho vista sono andato a leggere che cosa se ne dicesse nel notebook « OneNote 2007 Guide » e alla pagina « Calculator » della sezione « More Cool Features » niente di più che l’informazione riguardante il modo di ottenere il risultato di una espressione:

Premere il tasto [ Invio ] o [ Spazio ] dopo digitato il segno di uguale ( = ).

È citata la possibilità di uso di funzioni, ma non c’è nessun elenco. Lo troverò nella guida, penso io. Niente! Per di più il promettente collegamento « Office Online Help topic or article most relevant to this OneNote feature <http://r.office.microsoft.com/r/rlidSCGuideCalculator?clid=1033&ver=12&app=onenote.exe> » porta alla pagina, non certo rilevante a questo proposito, « Keyboard shortcuts for Microsoft Office OneNote 2007 <http://office.microsoft.com/en-us/onenote/HA100602321033.aspx> ».

A questo punto intuisco che cercare nella guida sarà un’esperienza deludente ma ci provo lo stesso. Un colpettino a quel che rimane del tasto [ F1 ] della mia tastiera, qualche parola, secondo me significativa, digitata nella casella di ricerca, e l’intuizione diventa certezza:

Searched for: “expression”

  • Search and find notes
  • Look up words in the English Assistant
  • Terms of use

Niente.

Searched for: “function”

  • Activate or renew your Microsoft Office subscription from Office Live
  • Overview of finding and replacing characters in Indic, Southeast Asian, and right-to-left languages
  • ASCII character chart

Niente.

Searched for: “calculator”

  • What’s new in Microsoft Office OneNote 2007

Proviamo a vedere che si dice qui, penso. Praticamente niente. Si legge infatti:

Calculator Perform simple calculations (“napkin math”) while you take notes without leaving the page.

… e questo lo si era ormai capito, no? Ma è stato proprio cercando, con Live Search <http://www.live.com/?mkt=it-it>, “napkin math” che sono arrivato alla splendida pagina di Chris Pratley con la quale ho esordito.

Prima di piangere non mi resta che scavare meglio in Office Online e finalmente, ma sul serio stavolta, e sempre usando “napkin math” come chiave di ricerca, trovo:

Calculate mathematical equations in notes – OneNote – Microsoft Office Online
<http://office.microsoft.com/en-us/onenote/HA102140621033.aspx?pid=CH101470781033>

Inutile dire che la stessa ricerca sul sito italiano non produce risultati, forse giustamente. Né sono riuscito a trovare la pagina equivalente. Forse non è ancora stata tradotta. ( Per fortuna la parola “tradotta” fa intuire che prima o poi arriverà. 😉 Tuttavia voglio credere di aver cercato male io.

In questa pagina, in inglese, si legge che gli operatori matematici che si possono usare sono:

Operatori aritmetici Significato + (segno più) Addizione – (segno meno) Sottrazione
Negazione
* (asterisco) Moltiplicazione / (barra) Divisione % (segno di percentuale) Percentuale ^ (accento circonflesso) Elevamento a potenza

Non solo questi, però, sono leciti. Dalla lettura della pagina del blog di Chris Pratley si ricava che è possibile usare anche quelli che, nei testi scritti, sono più comuni; i simboli tradizionali della divisione e della moltiplicazione:

Operatori aritmetici Significato x (lettera x) Moltiplicazione × (segno di moltiplicazione) Moltiplicazione  ÷ (segno di divisione) Divisione

Lettera x a parte, che è presente sulla tastiera, il segno di moltiplicazione e quello di divisione possono essere ottenuti abbastanza velocemente col metodo dell’inserimento dei simboli:

Insert > Symbol…
Subset: Latin-1 Supplement

-oppure-

digitando il codice Unicode del carattere, d7 per il segno di moltiplicazione, f7 per il segno di divisione, e concludendo l’immissione con la combinazione di tasti [ Alt ]+[ x ].

Qualche esempio:

€1.000,00-1.000,00*20%=€ 800,00
€1.000,00-1.000,00×20%=€ 800,00
€1.000,00-1.000,00×20%=€ 800,00

12 × 3 = 36

12 ÷ 3 = 4

2 ^ 10 = 1.024

Notare bene che nella pagina di Office Online è chiaramente indicato che gli elementi dell’espressione non vanno spaziati. Però… funziona. Ovviamente è meglio non sfidare il destino!…

Queste le 15 funzioni elencate in Office Online:

Funzione Descrizione Sintassi ABS Valore assoluto di un numero ABS(numero) ACOS Arcocoseno, in gradi, di un numero ACOS(numero) ASIN Arcoseno, in gradi, di un numero ASIN(numero) ATAN Arcotangente, in gradi, di un numero ATAN (numero) COS Coseno della misura, in gradi, di un angolo COS(gradi) DEG Converte in gradi la misura, in radianti, di un angolo DEG(radianti) LN Logaritmo naturale di un numero LN(numero) LOG Logaritmo naturale di un numero LOG(numero) LOG2 Logaritmo in base 2 di un numero LOG2(numero) LOG10 Logaritmo in base 10 di un numero LOG10(numero) PMT Calcola il valore della rata di un prestito con rate a tasso di interesse costante PMT(tasso_int;periodi;val_attuale) RAD Converte in radianti la misura, in gradi, di un angolo. RAD(gradi) SIN Seno della misura, in gradi, di un angolo SIN(gradi) SQRT Radice quadrata di un numero positivo SQRT(numero) TAN Tangente della misura, in gradi, di un angolo TAN(gradi)

Non tutto però è ancora documentato. Per esempio non ho trovato citata la costante pi-greco che pure produce l’effetto atteso:

pi=3,141592653589793

Non mi sembra documentata neppure la possibilità di calcolare il fattoriale di un numero, tuttavia ottenibile.

Manca la costante “e” ( circa 2,71828182845904 ), base dei logaritmi naturali. Non tutti hanno la pazienza di Eulero:

1+1/1!+1/2!+1/3!+1/4!+1/5!+1/6!+1/7!=2,7183 

Provo quindi a effettuare un veloce test di queste funzioni sfruttando gli esempi della Guida in linea di Microsoft Excel 2007:

rad(270)=4,71238898038469
3*pi/2=4,71238898038469

deg(pi)=180
deg(rad(270))=270

sin(deg(pi))=0
sin(deg(pi/2))=1
sin(30)=0,5
sin(deg(30×pi/180))=0,5

asin(-0,5)=-30,0
rad(asin(-0,5))=-0,523598775598299
-pi/6=-0,523598775598299

cos(deg(1,047))=0,50017107459707
cos(60)=0,5
cos(deg(60×pi/180))=0,5

acos(-0,5)=120,0
rad(acos(-0,5))=2,094395102393196
2×pi/3=2,094395102393195

tan(deg(0,785))=0,999203990105043
tan(45)=1
tan(deg(45×pi/180))=1

atan(1)=45
rad(atan(1))=0,785398163397448
pi/4=0,785398163397448
rad(atan(1)×180/pi)=45,0

abs(2)=2
abs(-2)=2

sqrt(16)=4
sqrt(-16)=
sqrt(abs(-16))=4

ln(86)=4,454347296253507
log(86)=4,454347296253507
ln(2,71828182845904)=0,999999999999998
log(2,71828182845904)=0,999999999999998
ln(1+1/1!+1/2!+1/3!+1/4!+1/5!+1/6!+1/7!)=0,999989750750802
log(1+1/1!+1/2!+1/3!+1/4!+1/5!+1/6!+1/7!)=0,999989750750802
ln(2,71828182845904^3)=2,999999999999995
log(2,71828182845904^3)=2,999999999999995

log2(2)=1
log2(8)=3

log10(10)=1
log10(1000)=3

pmt(8%/12;10;€10.000)=€ 1.037,03

3!=6
4!=24
5!=120

Credo che si possa essere soddisfatti!

Pubblicato in OneNote 2007 | Contrassegnato | Lascia un commento

Microsoft Office System 2007

Finalmente sono riuscito a trovare tempo, voglia e congiunzioni astrali favorevoli allo studio un po’ più approfondito di Microsoft Office System 2007, così un paio di giorni fa ho installato la versione Ultimate inglese nella mia macchina da battaglia e… via!

Della versione 2003 già presente ho mantenuto solo la "quadriga imperiale", Access, Excel, PowerPoint e Word.

Il primo applicativo col quale ero maggiormente desideroso di lavorare era OneNote perché da più di un anno è tutto sommato quello che uso di più, che uso quotidianamente, e dal quale ormai dipendono molte mie attività di lavoro, studio e persino svago.

Anche se OneNote non ha (ancora?) la nuova interfaccia rutilante, accattivante ma anche al primo approccio sconcertante degli applicativi principali ha tuttavia alcune innovazioni che ne rendono piacevole e comodo l’uso.

Per cominciare, ecco come l’ho personalizzato per adeguarlo alle mie necessità:

… e via al primo, e spero anche unico, tentativo di pubblicazione nel Blog!

Pubblicato in Office 2007 | 2 commenti